24.05.2018 – (Articolo modificato il 25 maggio).
Avviso a tutti gli iscritti Siae aventi diritto di voto.
(a cura di Victor Solaris).

Parrebbe che le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali stia decisamente passando sottobanco, nonostante che questa volta si possa votare anche da casa direttamente sul Portale Siae, previa un accredito e poi a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata). che viene fornito dalla stessa Siae.
In questi giorni un apposito Call Center sta telefonando a tutti gli aventi diritto per fornire le istruzioni in merito alla PEC e all’accredito, altri ancora avranno sicuramente ricevuto una mail.
Coloro dei quali la Siae non ha ne mail né telefono possono esaminare le istruzioni sul sito della Siae.

IL VOTO ON-LINE
NOVITA’ DELL’ULTIMO MOMENTO, LA SCADENZA per la procedura di accredito 
è stata appena prorogata al 5 giugno. 
Fino a ieri (in questo articolo che appena revisionato) era stato deciso per il 29 maggio.
Una boccata d’ossigeno, perché come si scoprirà, il voto on-line non è semplice come si potrebbe pensare.
Infatti, non è sufficiente il normale account di cui quasi tutti gli iscritti sono già in possesso per entrare nel portale Siae, ma il sistema prevede un secondo accesso presso un società specializzata in Svizzera presso la quale si potrà finalmente votare nelle stesse ore in cui si voterà a Roma il 13 giugno, con una speciale PEC (Posta Elettronica Certificata) che verrà fornita dalla Siae.
Insomma, è una procedura complessa per la quale si invita a non rimandare all’ultimo momento.

UN BREVE RIASSUNTO 

Posto che partecipare alla votazione è un diritto, ma non un dovere, il 13 giugno, a Roma, presso il Roma Convention Center la Nuvola, in viale Asia, angolo viale Cristoforo Colombo snc. (zona EUR, a poca distanza dalla direzione generale Siae in Via della letteratura, 30) è convocata l’assemblea di tutti gli iscritti a condizione che siano in regola con la quota sociale per il 2017.

A questo link la comunicazione ufficiale della Siae con relativo regolamento

https://www.siae.it/it/elezioni

LA QUOTA SOCIALE
Per i pochi che non lo sapessero, vale la pena di ricordare che la quota sociale (annuale) viene trattenuta direttamente dalla Siae dai proventi, ma se l’iscritto non ha “maturato” almeno l’importo sufficiente DEVE pagare la differenza (o per intero) a mezzo MAV, una alternativa al più conosciuto bollettino postale che, però, si può pagare anche on line o in banca.

E’ ovvio che chi non ha ottemperato al pagamento della quota sociale può considerarsi cancellato!

Vale anche la pena di ricordare che in questi ultimi anni, essendo che la quota sociale  è salita oltre i 150 euro, molti hanno rinunciato o hanno modificato l’iscrizione da iscritto a  “mandante” (la cui quota è notevolmente inferiore, sui 60 euro).
Ebbene, il mandante non ha diritto di voto!

COSA SI VOTA?
Il rinnovo del Consiglio di Sorveglianza (CdS – 34 membri), che è l’organismo di base rappresentativo degli autori ed editori di tutte le sezioni (Musica, Teatro, ecc).
Dal sito Siae:
Il Consiglio di Sorveglianza delibera sui piani industriali e strategici della Società predisposti dal Consiglio di Gestione, delibera eventuali modifiche dello Statuto e approva il bilancio di previsione e il rendiconto di gestione proposto dal Consiglio di Gestione.

Resta da aggiungere che il CdS elegge il Consiglio di Gestione, che ha poteri decisionali ed è composto da cinque membri tra i quali il Presidente della Siae.

LE LISTE
Posto che qualsiasi iscritto a determinate condizioni può presentare una lista, come nella scorsa votazione (4 marzo 2013), in questi giorni le numerose associazioni di autori ed editori si stanno coalizzando all’interno di liste con nomi specifici.

Tra le diverse liste (ancora non conosciamo tutte)  riportiamo quella denominata LA SIAE CHE VORREI (per gli editori) all’interno della quale c’è ACEP, l’associazione dei piccoli autori ed editori il cui presidente, l’attivissimo Alessandro Angrisano,  è molto vicino alle posizione di Sos Musicisti e quella parallela per gli autori: “Autori per gli Autori… per la SIAE”.

L’ASSEMBLEA DEI DELEGATI.
E’ quasi certo che, per la prima volta, verrà eletto anche un secondo organismo, “l’Assemblea dei Delegati”.
Non è ancora stato ben diffuso il compito di questo secondo organismo, ma, come dice il nome stesso, dovrebbe trattarsi di un numero di trentasei soggetti che, in caso di assemblee (come quella attuale per la elezione, per quelle annuali per l’approvazione del bilancio, ecc), affiancheranno il Consiglio di Sorveglianza e avranno il presumibile compito di raccogliere “deleghe”, in modo da semplificare le procedure.
Si tenga presente che gli aventi diritto al voto sono oltre 50.000. Vedremo.

Per il momento una cosa è certa, le liste per questo organismo già sono state presentate e in una di queste c’è il sottoscritto (Vittorio Di Menno Di Bucchianico – detto Victor Solaris).
La coalizione, ovviamente, è quella de LA SIAE CHE VORREI.

LA DELEGA
Se non si può votare da casa (perché ad esempio, non si è fatto in tempo ad accreditarsi) o se non si può presenziare a Roma, è possibile delegare una persona qualsiasi.

La delega, di cui un fac-simile a questo link (insieme ad approfondimenti), deve essere sottoscritta a mano e la firma deve essere autenticata da un notaio o da un pubblico ufficiale.

E’ noto che i costi dal notaio sono piuttosto scoraggianti,  ma quasi tutti i Comuni hanno un ufficio per gli Atti Notori Sostitutivi, e il costo dell’avallo della firma è irrilevante.
Purtroppo non tutti i Comuni accettano di avallare questo tipo di deleghe.

A breve diffonderemo un fac-simile di delega, però ciascun presenziante all’assemblea di Roma non potra portarne con se più di dieci.

IL VOTO PER CENSO.
Concludo spiegando che il voto è “per censo” (come nelle società per azioni).
Ad ogni euro incassato nel 2017 viene attribuito un punto/voto.
Il che vuol dire che il voto dei piccoli autori vale ben poco, ma se TUTTI VOTANO qualche rappresentante “entrerà” di certo.

In particolare, se si vuole che il sottoscritto, quale rappresentante dei musicisti “esecutori” faccia un passo avanti anche in Siae, vi prego di votare.
Come ho detto sopra, il sottoscritto sarà presente in una lista per l’Assemblea dei Delegati.
Attenti al mio lunghissimo cognome, Victor Solaris è uno pseudonimo !?!

Grazie

Victor Solaris (pseudonimo di Vittorio Di Menno Di Bucchianico) – 335 6981277