Risposta:  E’ vero in parte, solo i musicisti e i cantanti (cod. 80 e 83) appartenenti al sistema retributivo possono andare in pensione prima dei 67 anni e cioè a 62, infatti questo notevole beneficio è precluso agli appartenenti al “sistema contributivo” (si veda la faq precedente) .
Nota. Il sito dell’Enpals, che non è aggiornato dal 2015, riporta ancora:
Uomini 61 anni e 3 mesi, donne 57 anni e 3 mesi.
Ma da fonti certe:
Uomini 62 anni, donne 61 anni e 3 mesi

Riepilogando
nel beneficio sono ricompresi coloro che hanno:
– Almeno 2.400 contributi da spettacolo, compreso i contributi d’ufficio di cui alla faq. n. 20
– Almeno 1 contributo prima del 1996 in qualsiasi fondo dell’INPS compreso quello del servizio militare di leva (*)
(*) Su quest’ultima fascia, non si ha certezza perché la circ. 83 del 2016 non entra nel merito. Abbiamo inviato richiesta di chiarimento.

Sono invece esclusi
– coloro che hanno iniziato l’attività lavorativa dopo il 1995
– gli iscritti all’Enpals con la qualifica di “lavoratori autonomi esercenti attività musicali” (cod. 500 – vedi faq n. 4)